Affrontare la demenza con un piccolo aiuto dagli amici

Cosa faresti se sbagliassi l’intonazione?
Ti alzeresti e mi lasceresti da solo?
Prestami ascolto e ti canterò una canzone
E cercherò di essere intonato.
Oh ci riesco con un piccolo aiuto dai miei amici
Sto benissimo con un piccolo aiuto dai miei amici
Ci proverò con un piccolo aiuto dei miei amici?
(“A little help from my friends”, The Beatles 1967)

Non è un video bellissimo? Il video fa parte della campagna “Dementia Friends” lanciata un anno fa dall”associazione inglese “Alzheimer’s Society”. La campagna ha come obiettivo quello di promuovere consapevolezza e solidarietà nei confronti delle persone con demenza. Per raggiungere questo obiettivo l’associazione sta costruendo un enorme network di amici della malattia (“dementia friends” in inglese significa letteralmente “amici della demenza”) che si impegnano a promuovere un bellissimo messaggio:

Con un piccolo aiuto da parte dei loro amici, anche le persone con demenza possono stare bene. Chiunque può diventare un “amico della demenza”, basta solo comprendere meglio la malattia e le piccole cose che si possono fare per aiutare chi ne è colpito a vivere una vita il più normale possibile, giorno dopo giorno, sentendosi incluso e compreso da lo circonda. Perché ciò sia possibile c’è bisogno di una mano da parte di tutti.

Aderendo alla campagna “Dementia Friends”, gli amici della demenza imparano cosa significa convivere con questa malattia e trasformano ciò che hanno appreso in azioni quotidiane. Queste possono consistere nell’aiutare qualcuno a prendere i mezzi pubblici o a essere pazienti in fila al supermercato se una persona con demenza ci sta mettendo un po’ di più a pagare il conto.

Ogni azione conta. Ogni amico fa la differenza.

Finora la campagna nel Regno Unito ha già conquistato oltre 1 milione di amici nel giro di pochissimi mesi. Chi ha voglia di unirsi a noi per lanciare la campagna Dementia Friends anche in Italia alzi la mano! Si accettano volontari e proposte…

A prestissimo… spero!

Eloisa

2 Comments

  1. Speranza Carta said:

    Quando posso aiutare sono sempre pronta.
    Speranza

    11/03/2015
    Reply
    • Eloisa said:

      Grazie Speranza!
      Chissà mai che facciamo partire la nostra piccola rivoluzione anche dalla Sardegna 🙂

      12/03/2015
      Reply

Cosa ne pensi di questo articolo? Lasciaci un commento