Categoria: I gruppi online di Novilunio

Dopo aver lanciato i gruppi online per persone che hanno ricevuto una diagnosi demenza, questa settimana siamo lieti di aprire le iscrizioni ai gruppi di auto mutuo aiuto per i familiari che assistono chi si è ammalato di Alzheimer o di un’altra forma di demenza.

Il duplice obiettivo dell’iniziativa è da un lato quello di creare uno spazio di ascolto e condivisione, fondato sui principi di mutualità, rispetto e confidenzialità e, dall’altro lato, permettere di venire incontro a chi, per vari motivi, non può accedere ai gruppi organizzati da associazioni o strutture locali.

Durante gli incontri, i partecipanti potranno ritrovarsi in un luogo virtuale in cui:

  • Condividere esperienze, emozioni e risorse in un clima di fiducia, rispetto e riservatezza
  • Scambiarsi informazioni per affrontare in modo sereno la quotidianità e i cambiamenti legati alla malattia
  • Superare il senso di vergogna e inadeguatezza che crea la malattia
  • Trasformare la fatica quotidiana in forza positiva
  • Superare l’isolamento e la solitudine attraverso nuove relazioni amicali.
L'auto-mutuo-aiuto
E’ un’esperienza di gruppo che consente a persone che vivono lo stesso problema o una stessa situazione di incontrarsi, conoscersi e confrontarsi in una dimensione di scambio e reciproco sostegno. Ognuno partecipa al gruppo secondo la propria disponibilità, portando sé stesso e la propria storia di vita in un clima di ascolto e fiducia (Fonte: A.M.A. Trento).

A chi si rivolgono

I gruppi sono rivolti a familiari di persone che hanno ricevuto la diagnosi di Alzheimer e altre tipologie di demenze (vascolare, frontotemporale, corpi di Lewy, demenze miste, altre demenze rare, incluse quelle a esordio precoce).

Ogni gruppo sarà composto da 6-7 persone che si ritroveranno in video-conferenza con cadenza e orari da decidere in base della disponibilità dei partecipanti.

Le sessioni online saranno organizzate utilizzando il software “Zoom”, simile a Skype ma più stabile nella connessione in gruppo e più accessibile nelle modalità di accesso.

Gli argomenti discussi saranno decisi dai vari partecipanti sulla base delle loro esigenze nel “qui e ora”. Ogni gruppo sarà moderato da due facilitatori che avranno la funzione di coltivare armonia e reciproco aiuto tra i partecipanti e allo stesso tempo fornire assistenza in caso di problemi logistici (es. difficoltà a collegarsi, problemi con il computer, ecc.).

Gli incontri di auto-mutuo-aiuto saranno intervallati da momenti di approfondimento e forum con terapisti ed esperti che affronteranno le diverse problematiche inerenti alla malattia (psicologiche, riabilitative, legali e amministrative-assistenziali, ecc.).

I gruppi online di Novilunio Letture consigliate, risorse e manuali Novilunio News

“Chi è affetto da demenza rimane spesso isolato, in compagnia delle sue paure.”
(Christine Bryden)

Sono aperte le iscrizioni ai nostri gruppi online di auto-mutuo-aiuto per persone con demenza.

I gruppi, formati da 6-7 persone e moderati da due facilitatori, si incontreranno una volta alla settimana in videoconferenza. Le sessioni online saranno organizzate utilizzando il software “Zoom”, simile a Skype ma più stabile nelle sessioni di gruppo e più accessibile nelle modalità di accesso.

Al momento stiamo raccogliendo le adesioni per chi ha ricevuto una diagnosi di:

  • Alzheimer
  • Demenza frontotemporale
  • Demenza a corpi di Lewy
  • Demenza vascolare
  • Demenze miste

Sono inoltre previsti gruppi specifici per persone che hanno ricevuto una diagnosi di demenza a esordio precoce (ovvero prima dei 65 anni).

L'auto-mutuo-aiuto
E’ un’esperienza di gruppo che consente a persone che vivono lo stesso problema o una stessa situazione di incontrarsi, conoscersi e confrontarsi in una dimensione di scambio e reciproco sostegno. Ognuno partecipa al gruppo secondo la propria disponibilità, portando sé stesso e la propria storia di vita in un clima di ascolto e fiducia (Fonte: A.M.A. Trento).

Il valore dell’auto-mutuo-aiuto per le persone con demenza

Una diagnosi di demenza è un’esperienza molto complessa e dura da affrontare. Chi la vive in prima persona deve fare i conti non solo con le conseguenze debilitanti della malattia ma anche con un pregiudizio così radicato da compromettere le relazioni con le persone più care.

Demenze, Alzheimer, disturbo neurocognitivo I gruppi online di Novilunio Novilunio News