Alimentazione e demenza: olio d’oliva e noci fanno bene al cervello

A proposito di mens sana in corpore sano, oggi condividiamo l’articolo pubblicato lo scorso 11 maggio sulla rivista “Panorama” sul ruolo che gioca una dieta mediterranea sana ed equilibrata – in questo caso ricca di olio extravergine e frutta secca – sulla salute del nostro cervello. Buona lettura! ————- Dieta mediterranea: fa bene anche al…Continue reading Alimentazione e demenza: olio d’oliva e noci fanno bene al cervello

Disturbi del sonno e demenza

Come anticipato in un precedente articolo riguardante il ruolo del sonno sulla nostra salute, oggi proponiamo un approfondimento dedicato ai disturbi del sonno nelle persone con demenza. Si tratta di un argomento purtroppo piuttosto importante perché coinvolge una grande quantità di famiglie che convivono con questa malattia. Secondo alcuni studi, almeno il 40% delle persone…Continue reading Disturbi del sonno e demenza

L’attività fisica rallenta l’invecchiamento cerebrale

A proposito di prevenzione e buone notizie, una recente ricerca dell’Università di Adelaide ha dimostrato che bastano 30 minuti di attività fisica per migliorare le nostre capacità cognitive relative a coordinazione, memoria, apprendimento. Secondo il reponsabile dell’Equipe medica che ha condotto lo studio, il prof. Micheal Ridding, questa scoperta non solo conferma il ruolo dell’attività…Continue reading L’attività fisica rallenta l’invecchiamento cerebrale

Inconsapevolezza, negazione e anosognosia: come aiutare la persona con demenza

La mancanza di consapevolezza dei propri deficit cognitivi è molto comune nelle persone con demenza. Secondo un’indagine statunitense, pare infatti che l’anosognosia (termine medico che indica l’incapacità di riconoscere il proprio deficit motorio, cognitivo o emotivo) riguardi circa l’81% dei malati di Alzheimer e fino al 60% delle persone con lieve declino cognitivo. Le conseguenze…Continue reading Inconsapevolezza, negazione e anosognosia: come aiutare la persona con demenza