Foto novilunio
Come il novilunio segna l’inizio di un nuovo ciclo della natura, anche una diagnosi di demenza segna l’inizio di una nuova fase della vita, fatta di nuove semine ed energie che permettono di coltivare una vita di senso e significato

Chi siamo

Novilunio APS è un’associazione di promozione sociale impegnata a promuovere la dignità, l’inclusione sociale e i diritti delle persone con demenza e delle loro famiglie. Attraverso le nostre attività e iniziative, dal 2014 promuoviamo una visione più positiva e realistica dell’Alzheimer e di tutte le altre forme di demenza – visione che parte dal presupposto che chi riceve una diagnosi di demenza ha il diritto di essere informato sulla propria malattia e necessita di tutti gli strumenti necessari per continuare a vivere una vita attiva, di qualità e senso, contando sul supporto di una comunità che include, sostiene e rende partecipi. Allo stesso modo, i famigliari hanno il diritto di ricevere tutte le informazioni e il supporto necessari a prendersi cura dei loro cari e a mantenere una buona qualità della vita.

I nostri principi e le nostre attività

Il principio fondante di Novilunio è l’informazione sulla malattia. A questo scopo, il nostro sito fornisce testimonianze e informazioni utili per convivere meglio con una demenza, sia dal punto di vista di chi si ammala che da quello di un familiare.

Il secondo principio novilunico è non lasciare sole le persone che convivono con una qualsiasi forma di demenza – sia che si si tratti di malattia di Alzheimer che di demenza frontotemporale, demenza a corpi di Lewy, vascolare, ecc. A questo proposito, ispirati dalle buone pratiche di importanti realtà internazionali, organizziamo:

  • un percorso online di accompagnamento dopo la diagnosi per persone con demenza e i loro coniugi o partner
  • un corso online di educazione e adozione di nuove tecnologie digitali per migliorare l’autonomia e la qualità della vita delle persone con demenza organizzato in collaborazione con l’ULSS 7 e l’Associazione AMAd di Bassano del Grappa (VI)
  • una rete di gruppi di auto mutuo aiuto online
  • un programma di webinar (seminari online) con esperti di demenza specializzati in varie discipline
  • uno sportello telefonico di ascolto e orientamento alla malattia.

Tutte le nostre attività e servizi sono offerte gratuitamente ai nostri soci.

Il terzo principio che ci guida da sempre è quello di promuovere un approccio umanistico e partecipativo nella progettazione e adozione di tecnologie digitali per chi convive con una qualsiasi forma di disabilità acquisita. Dal 2017 siamo partner operativi del Progetto Europeo “REMIND”, promosso da un consorzio europeo di cui fanno parte 16 organizzazioni tra università, centri di ricerca e imprese. Il progetto è finalizzato a creare una rete professionale specializzata nello sviluppo di tecnologie che aiutano le persone con demenza a rimanere indipendenti e attive. ​

Nel 2018 Novilunio è stata premiata dall’organizzazione internazionale EFID (European Foundations’ Initiative on Dementia) per il suo progetto di costituzione di una rete di gruppi di auto mutuo aiuto online per persone con demenza.

Dal 2020 partecipiamo al Tavolo permanente regionale per le demenze e il decadimento cognitivo istituito dalla Regione Veneto.

Scarica il nostro statuto cliccando su questo link.

Novilunio APS ha ottenuto il riconoscimento presso il Registro Regionale delle APS con DD n. 14 del 06.04.2020, codice PS/PD053.

Novilunio APS
Tel. +39 327 071 9117
e-mail: info@novilunio.net
facebook: https://www.facebook.com/associazione.novilunio
twitter: @elo_novilunio
LinkedIn: https://www.linkedin.com/company/associazione-novilunio-onlus
YouTube: Canale Youtube di Novilunio

2 thoughts on “Novilunio APS

  1. Ieri ho presentato al congresso Spazio Nutrizione a Milano, la prima Carta del rischio Alzheimer, ideata dal prof Licastro, che collabora con me e il prof Galimberti sotto egida dell’A.M.I.A.
    Come introduzione alla mia relazione ho espresso gli stessi contenuti e le stesse tristi evidenze che segnala il prof. Trabucchi.
    Dall’inizio di quest’anno, ho deciso di spostare totalmente le mie conoscenze professionali in quest’ambito solo verso i parenti e i caregivers dei pazienti dementi, evitando convegni e comunicazioni rivolte agli addetti ai lavori o associazioni autoreferenziali inutili e dannose.
    Sto cercando di organizzare incontri su come gestire la malattia, ma soprattutto le possibilità di prevenzione e diagnosi precoce, aspetto fondamentale nel presente. Se siete interessati ad un coinvolgimento, contattatemi.
    http://www.alfonsomastropietro.it http://www.alzalt.it FB Alzheimer Anti-Aging

    1. Grazie per il suo commento Dott. Mastropietro. Ho da sempre l’impressione che le persone con demenza siano tra tutti i pazienti più incompresi e trascurati. La mancanza di informazioni e risorse adeguate è sintomatica in un ambito tanto vessato dal pregiudizio in tutte le sue infinite sfaccettature e manifestazioni. Le faccio i miei migliori auguri per la sua attività professionale! C’è davvero tantissimo bisogno di medici che si avvicinano un po’ di più alle fatiche quotidiane dei malati e dei loro familiari, aiutandoli a comprendere meglio non solo la malattia ma anche le risorse che possono aiutare ad affrontarla con più serenità e speranza.

Comments are closed.