Qualche consiglio utile per gestire i problemi di memoria

Donna senza età

Dopo aver parlato negli scorsi articoli di funzioni cognitive e tipologie di demenza, oggi vorrei proporre una serie di spunti utili che ho tradotto dal sito dell’associazione inglese “Alzheimer’s Society” per gestire i problemi di memoria più comuni.

In linea di massima, i problemi di memoria più diffusi nelle persone con declino cognitivo sono:

  • Tendenza a dimenticare i nomi di persone
  • Difficoltà a ricordare esperienze o avvenimenti quotidiani
  • Tendenza a smarrire per casa oggetti personali (chiavi, occhiali, ecc.)
  • Difficoltà a seguire le istruzioni di una ricetta
  • Difficoltà a seguire il filo del discorso nelle conversazioni
  • Tendenza a dimenticarsi appuntamenti o date importanti (es. compleanni, visite mediche, ecc.)
  • Perdersi in luoghi conosciuti o familiari.

Ne approfitto per ricordare che l’impatto di un decadimento cognitivo varia da persona a persona. Questa variabilità dipende in parte dalla gravità del problema, in parte dalle risorse cognitive di chi ne è colpito e in parte dal supporto che riceve per affrontare i deficit e mantenere una buona qualità della vita.

Molto dipende anche dall’atteggiamento che si assume di fronte a questo tipo di problemi: c’è chi si sente molto frustrato o perde fiducia in se stesso, e c’è invece chi invece li accetta e si adegua trovando delle strategie per affrontare il cambiamento. Sono entrambe reazioni piuttosto normali. L’importante è non isolarsi pensando di essere gli unici a vivere simili difficoltà.

Per quanto stressante e complicato, è consigliabile concentrarsi sulla gestione dei problemi che hanno un impatto evidente o importante sulla vita di tutti i giorni. Ma soprattutto, è fondamentale concentrarsi su ciò che si riesce a ricordare e fare. Probabilmente avete ancora una buona memoria di eventi avvenuti anche diversi anni fa, così come è molto probabile che siate ancora in grado di svolgere molte attività che avete appreso da tempo.

Consigli per convivere meglio con i problemi di memoria

Ci sono diverse cose che si possono fare per continuare ad avere una buona qualità della vita nonostante i problemi di memoria. Qui di seguito elenchiamo le principali, tenendo presente che non tutti traggono beneficio dalle stesse strategie, risorse o strumenti. Partendo dalla difficoltà che vi causa più disagio, cercate la soluzione più adatta per voi e vicina al vostro modo di affrontare i problemi. Ad esempio, se il vostro problema più importante è che vi dimenticate spesso il nome delle persone che incontrate, potete dire al vostro interlocutore “mi dispiace, ho qualche problema a ricordare i nomi”; poi chiedete il nome di chi vi sta parlando e ripetetelo più volte durante la conversazione. Potete sperimentare diverse strategie per capire quale fa per voi e adattatela ai vostri bisogni, fino a integrarla nelle vostre abitudini e routine.

Un consiglio per tutti

Sfruttate al massimo le vostre risorse personali e le vostre capacità. Ad esempio, se siete sempre stati bravi a organizzare o a pianificare, utilizzate queste capacità per affrontare le difficoltà che state vivendo.

Raffinate le vostre abitudini e routine

Adottate una routine per tutto ciò che fate abitualmente durante il giorno. La routine vi permetterà di ricordare più facilmente i vostri impegni. Includete anche momenti di relax e cercate di bilanciare vecchie abitudini con nuove attività altrimenti rischiate di annoiarvi.

Abbasso la fretta e il multi-tasking

Sforzatevi di fare una cosa per volta. Ad esempio, se avete appena messo sul fuoco la moka del caffè, non mettetevi a telefonare rischiando di dimenticarvene. Per ogni nuova attività che apprendete, cercate di ripeterla più volte, concedendovi tempo e attenzione per apprenderla.

Un piccolo passo alla volta

Suddividete ogni attività in piccoli obiettivi, in modo da potervi concentrare su un piccolo passo alla volta. Ad esempio, se state cucinando qualcosa, concentratevi su ogni singola fase di preparazione della ricetta evitando di mischiare i vari passaggi. Chiedete aiuto ogni volta che vi accorgete di non farcela da soli.

Un luogo per riporre le vostre cose

Cercate di mettere tutti i vostri oggetti quotidiani più importanti (chiavi, occhiali, borsa, portafoglio, ecc.) nello stesso posto. Potrebbe essere un tavolino o una ciotola grande posta in un luogo ovvio e visibile. In questo modo vi sarà più semplice ritrovare le vostre cose.

Distrazioni

L’ambiente di vita ha un enorme impatto sulla nostra qualità della vita. Un ambiente rumoroso o caotico spesso influisce negativamente sulla capacità di ricordarsi o concentrarsi. La memoria funziona meglio quando non ci sono distrazioni.

Il mattino ha l’oro in bocca

Cercate di svolgere le attività più impegnative nella prima parte della giornata, quando avete più energie e potete concentrarvi meglio. Evitate di svolgere compiti troppo complessi quando siete stanchi, ansiosi o non vi sentite bene. Non affrettatevi, ma prendetevi tutto il tempo che vi è necessario per svolgere ogni attività.

Fatevi aiutare

Parlate dei vostri problemi di memoria con i vostri familiari e amici. Insieme a loro potreste trovare nuove soluzioni per convivere meglio con i vostri problemi.

Aiutatevi con qualche ausilio “vecchio stile”

Procuratevi un calendario da muro, una lavagna magnetica o una bacheca. Metteteli in un luogo ben in vista – sul tavolino all’ingresso di casa, sulla vostra scrivania, sul muro della cucina, sul frigo, ecc. Potete usare la lavagna magnetica per annotarvi le cose da fare durante il giorno, cancellando man mano quelle che avete completato. Oppure tenete un’agenda giornaliera in cui potete scrivervi gli impegni giorno dopo giorno.

Istituite una routine per tenere aggiornata l’agenda, il calendario e/o la lavagna – magari decidendo di inserire i vari impegni sempre alla stessa ora, ad es. all’inizio della giornata, oppure a fine pasto, e così via.

Alcune persone preferiscono usare una sveglia con orologio digitale per ricordarsi immediatamente il giorno e l’ora al loro risveglio al mattino.

I post-it sono una grande risorsa per ricordarsi appuntamenti, cose da dire e fare, persone da contattare, e così via .

Anche una banale lista della spesa può essere molto preziosa per chi non ha più una memoria di ferro. Averne una a portata di mano quando si è in casa, compilandola ogni volta che si finisce l’olio o il detersivo, è un modo facile per rimanere efficienti e abbassare il livello di stress.

Tenete una lista di numeri di telefono utili vicino al vostro telefono di casa (ad es. quello del vostro medico, i vostri familiari e amici, i vostri vicini, ecc.).

Infine, un grande classico suggerito da molte persone con declino cognitivo: tenete un diario. E’ sufficiente che lo aggiorniate con poche frasi giorno per giorno per ricordarvi come avete trascorso la giornata e come vi siete sentiti.

Un po’ di high-tech può fare la differenza

Oggi la tecnologia offre numerose soluzioni per aiutarci a ricordare appuntamenti, impegni e scadenze. Alcune di queste soluzioni sono molto semplici e non richiedono grossi investimenti. Non stiamo parlando di tecnologie speciali, ma di dispositivi ormai molto comuni come i tablet, gli smartphone e i localizzatori di posizione per oggetti e persone.

Nella nostra sezione “tecnologie” abbiamo selezionato alcuni dei possibili aiuti disponibili sul mercato per diverse esigenze (gestione attività quotidiane, tecnologie per comunicare e socializzare o per ricordarsi di prendere i farmaci, dispositivi per la sicurezza, il tempo libero e la domotica, ecc.). Provate a vedere se c’è qualcosa che può fare al caso vostro. Ad esempio, se non avete mai utilizzato un telefonino cellulare o uno smartphone, può essere difficile improvvisarsi da soli nell’uso di questo tipo di tecnologie. Se non avete nessuno che vi può dare qualche lezione pratica per abituarvi alla tecnologia, potete sempre optare per versioni di smartphone meno complesse e più intuitive (es. vedi il caso del nuovo cellulare Doro).

Prendetevi cura di voi stessi

Uno stile di vita sano e attivo può fare un’enorme differenza sulla nostra mente. I problemi di memoria e in generale le nostre capacità cognitive tendono a peggiorare quando siamo stressati, preoccupati, o non stiamo bene. Il mantenersi fisicamente, mentalmente e socialmente attivi aiuta non solo a mantenere un cervello e un corpo sani, ma permette anche di sentirsi meglio con sé stessi e raffinare le proprie capacità e risorse.

Ecco qualche spunto per migliorare il vostro stile di vita:

Salute fisica

  • Fate regolare attività fisica?
  • Seguite una dieta sana?
  • Riposate a sufficienza?
  • Vi sottoponete a regolari esami medici (es. vista, udito, cuore, pressione, ecc.)?

Salute mentale

  • Tenete la mente allenata con attività come la lettura o frequentando corsi stimolanti (es. apprendimento di lingue straniere o di un nuovo hobby)?
  • Vi sentite bene dal punto di vista emotivo?
  • Siete capaci di rilassarvi?

Vita sociale

  • Incontrate nuove persone di tanto in tanto?
  • Frequentate i vostri amici, familiari o colleghi?

Attività quotidiane

  • Riuscite a gestire il vostro tempo in maniera da portare a termine i vostri impegni quotidiani?
  • Avete un hobby o un interesse speciale che vi appassiona?

Be First to Comment

Cosa ne pensi di questo articolo? Lasciaci un commento