Come richiedere la nuova Carta Europea della Disabilità

Dal 22 febbraio 2022 tutte le persone con un riconoscimento di disabilità possono richiedere la disability card per accedere a servizi gratuiti o a costo ridotto in materia di trasporti, cultura e tempo libero sul territorio nazionale e in Europa. Obiettivo ultimo di questa nuova carta digitale è garantire l’inclusione delle persone con disabilità, favorendone…Continue reading Come richiedere la nuova Carta Europea della Disabilità

Demenze a esordio precoce e advocacy: parte il nuovo progetto “Fenice”

E’ con grande trepidazione che annunciamo l’avvio di uno dei nostri progetti più ambiziosi degli ultimi anni. L’abbiamo chiamato Fenice perché mira a incoraggiare chi convive con un disturbo neurocognitivo o una demenza a riemergere dall’esperienza dolorosa della diagnosi per continuare a vivere una vita di senso e significato. L’iniziativa prevede tre aree di intervento…Continue reading Demenze a esordio precoce e advocacy: parte il nuovo progetto “Fenice”

Novilunio riceve il Premio internazionale EFID 2017

Ecco una splendida notizia: la scorsa settimana Novilunio ha ricevuto il Premio della European Foundations’ Initiative on Dementia (EFID) per dare vita alla prima rete italiana di gruppi di auto mutuo aiuto online esclusivamente dedicati alle persone con demenza. La cerimonia ufficiale si è svolta a Sofia il 23 gennaio, sotto gli auspici della Presidenza…Continue reading Novilunio riceve il Premio internazionale EFID 2017

Nuove linee guida per la partecipazione delle persone con demenza alle conferenze

Ieri Dementia Alliance International, la principale associazione mondiale di persone con demenza con circa 2.500 membri in 38 Paesi, ha pubblicato le linee guida riguardanti la partecipazione delle persone con demenza alle conferenze e ad altri eventi professionali. Tali indicazioni sono state elaborate sulla base di un sondaggio realizzato dalla stessa Dementia Alliance International presso…Continue reading Nuove linee guida per la partecipazione delle persone con demenza alle conferenze