Categoria: Le nostre attività

Oggi vorrei dedicare un po’ di spazio per presentare il gruppo di lavoro multi-disciplinare con cui abbiamo sviluppato “In Cammino”, il nuovo percorso online (e gratuito) dedicato alle coppie che stanno vivendo la delicata fase del dopo-diagnosi. Se vi siete persi l’annuncio di settimana scorsa o siete interessati ad aderire a questa iniziativa, potete leggere l’articolo cliccando qui.

Il percorso è stato strutturato per accogliere venti partecipanti, dieci persone con demenza con i rispettivi partner o coniugi, che lavoreranno in attività di gruppo (suddivisi in due gruppi, uno per le persone con demenza e uno per i loro partner o coniugi-caregiver), in plenaria, in sessioni individuali e di coppia, con l’obiettivo di affrontare insieme i cambiamenti che ogni diagnosi porta con sè. In particolare, i moduli di lavoro previsti includono una serie di attività e interventi che saranno distribuite nell’arco di circa un anno:

  • Gruppi di supporto psicologico finalizzati a elaborare l’impatto emotivo della diagnosi e a fare chiarezza sulla sfide e le opportunità di mantenere una buona qualità della vita sia a livello individuale che di coppia
  • Seminari online (webinar) con vari esperti per approfondire gli aspetti tecnici e pratici della demenza e dei bisogni (sanitari e riabilitativi, sociali, legali, etici e socio-assistenziali).
  • Gruppi di auto mutuo aiuto che favorisono la solidarietà e lo scambio di competenze e risorse tra pari.
  • Incontri individuali e di coppia per approfondire insieme criticità che richiedono maggiore attenzione e sostegno, sia a livello psicologico che sociale e relazionale (nell’ambito della propria comunità di appartenenza).

Poiché tutte le attività saranno organizzate in videoconferenza, le iscrizioni sono aperte a livello nazionale, da Catania a Udine – l’importante è essere sufficientemente motivati e avere i requisiti di base per partecipare al percorso.

Il supporto psicologico per chi riceve la diagnosi: la chiave di accesso alla resilienza

Il gruppo di supporto psicologico delle persone con demenza sarà condotto dal Dott. Luca Flesia, psicologo, psicoterapeuta ed esperto in psicologia dell’invecchiamento che da oltre 10 anni si occupa di promuovere la salute e il benessere di persone anziane e di chi convive con un deterioramento cognitivo. Qui trovate qualche informazione in più sul suo percorso accademico e professionale.

Ecco nelle parole di Luca spiegata l’importanza di mettersi “In Cammino”:

Aperte le iscrizioni al nuovo percorso "In Cammino"
Aperte le iscrizioni al nuovo percorso “In Cammino”

3, 2, 1… ci siamo! Da oggi sono aperte le iscrizioni a “In Cammino, il nostro nuovo percorso online che accompagnerà 10 coppie di coniugi o partner nella delicata fase che segue la comunicazione della diagnosi.

Si tratta di un’iniziativa in cui riponiamo grandi speranze perché finalmente trasforma la nostra mission in realtà. Vale a dire, dare la possibilità sia a chi riceve la diagnosi di demenza che al suo partner-caregiver di:

  • essere compresi e sostenuti nel loro cammino verso una consapevolezza positiva della nuova realtà

e soprattutto

  • maturare gli anticorpi necessari per affrontare i cambiamenti di oggi e domani con maggiore fiducia in se stessi e nella vita.

Il percorso prevede una serie di attività organizzate in videoconferenza in cui le persone con demenza e i rispettivi coniugi o partner lavoreranno in gruppi separati (di supporto psicologico e di auto mutuo aiuto), in plenaria (seminari online di approfondimento), in coppia e individualmente (supporto psico- sociale) e saranno accompagnati da un team multidisciplinare di psicologi, assistenti sociali, medici, terapisti della riabilitazione, esperti di tecnologie assistive e avvocati (qui potete leggere le loro riflessioni sugli obiettivi e strumenti del percorso).

Grazie al finanziamento della Fondazione Banca d’Italia e l’azienda Omitech srl, l’intero percorso è offerto GRATUITAMENTE a tutti i partecipanti.

I temi che verranno affrontati durante il percorso

Poiché ogni persona con demenza e ogni caregiver vive e affronta l’impatto della malattia in modo diverso, gli stessi partecipanti saranno coinvolti nella co-progettazione del percorso insieme ai nostri esperti affinché ogni incontro e/o intervento rifletta il più possibile i loro bisogni e priorità, individuali e di coppia.

Questi alcuni degli argomenti che verranno proposti, riformulati e arricchiti insieme ai partecipanti:

  • Le diverse forme di deterioramento cognitivo e demenza
  • Strumenti e metodi per riconoscere e ridurre l’impatto dei sintomi e delle disabilità causate dalla demenza
  • Demenza e stigma: riconoscere e superare i pregiudizi che compromettono qualità della vita, identità e capacità di agire
  • Strategie riabilitative per le prime fasi della malattia (ad es. stimolazione cognitiva, logopedia, terapia occupazionale, ecc.)
  • Tecnologie per la vita indipendente
  • La rete delle relazioni nella propria comunità e le modalità di accesso alle risorse e ai servizi territoriali
  • I diritti della persona con demenza e aspetti etici della malattia (es. cura, assistenza, vita indipendente, lavoro, inclusione sociale, disposizioni anticipate di trattamento)
  • Aspetti etici e legali della diagnosi di demenza.

A chi è rivolto In Cammino

Concludiamo ufficialmente il 2019 con una storia che ci è stata raccontata e ci ha toccato:

Un medico racconta di un suo paziente anziano che era solito vedere ogni settimana. Durante uno di questi incontri, il medico nota che l’uomo è molto nervoso e sembra non vedere l’ora di andarsene. Quando gli chiede il motivo della sua agitazione, l’anziano risponde che è preoccupato di arrivare in ritardo al pranzo con sua moglie ricoverata in una casa di riposo.
Il medico allora fa qualche domanda sulla moglie e il motivo del ricovero. L’uomo risponde che è malata di Alzheimer da diversi anni. “Pensa che sua moglie possa rendersi conto se lei arriva in ritardo?” chiede incuriosito il medico. “Non credo” risponde l’anziano, “In realtà non sa più chi sono”. E il medico: “E va lo stesso a trovarla ogni giorno?”. Con un sorriso gentile, l’anziano replica“Mia moglie non sa più chi sono io, ma io so ancora chi è lei!”.

Prima di lasciarvi al consueto riepilogo delle principali attività e obiettivi che hanno caratterizzato il nostro 2019, ne approfittiamo per ricordare che stiamo raccogliendo fondi per avviare “In Cammino”, un percorso di accompagnamento online per chi ha ricevuto una diagnosi di demenza nell’ultimo anno. Questo progetto aiuterà 10 persone con demenza e i relativi coniugi/partner provenienti da tutta Italia ad affrontare con più consapevolezza e risorse i cambiamenti che porta con sé ogni demenza.

Il costo complessivo di In Cammino è di 23.880 Euro – finora siamo riusciti a raccogliere oltre 2/3 della somma ma mancano ancora all’appello 5.950 Euro. Se anche voi credete nell’importanza di ricevere un supporto concreto dopo la diagnosi, potete aiutarci a raggiungere questo obiettivo con una donazione di qualsiasi importo utilizzando il vostro conto PayPal oppure con carta di credito, cliccando sul bottone qui sotto:

Oppure potete inviarci un bonifico bancario indicando la causale: “Erogazione liberale per il Progetto In Cammino”. Queste le nostre coordinate bancarie:
Banca Intesa San Paolo (Torino)
IBAN: IT05 A 03069 09606 100000079597

A questo proposito, vorremmo ringraziare tutti coloro che hanno inviato il loro sostegno nelle scorse settimane e in modo particolare la donazione effettuata in memoria di Gianni Casarin, colpito da demenza a corpi di Lewy. Questo il messaggio che ci ha inviato sua moglie:

Desideriamo ringraziare l’associazione Novilunio soprattutto per la battaglia a favore della dignità delle persone affette da demenza. Il nostro caro si era trasformato nel corpo e nella mente a causa della sua grave malattia. Siamo riusciti a curarlo in casa fino all’ultima settimana, e a permettergli di stare con amici e familiari in un ambiente domestico, uscendo, prendendo il sole e andando in vacanza fino allo scorso settembre.

Grazie di cuore a tutti coloro che metteranno un pacchetto sotto l’albero anche per noi, ma soprattutto tantissimi auguri di Buon Natale e buone feste!

Eloisa e Cristian


BREVE STORIA DI UN ANNO VISSUTO INTENSAMENTE


Foto della campagna raccolta fondi "In Cammino"
“Eppure dietro l’angolo ci può aspettare una nuova strada o un cancello da varcare” (J.R.R. Tolkien)

Carissimi lettori e sostenitori di Novilunio,

Oggi abbiamo il piacere di annunciare una bellissima novità: stiamo finalmente per inaugurare il Progetto In Cammino, ovvero il primo percorso online di sostegno multidisciplinare per chi ha ricevuto una recente diagnosi di demenza e per il suo partner o coniuge-caregiver.
Si tratta di un traguardo per noi importante perché racchiude tutto quello per cui abbiamo lavorato in questi anni:

dare la possibilità alle persone con demenza e ai loro famigliari-caregiver di sentirsi accompagnati, compresi e sostenuti nell’affrontare una fase così delicata della loro vita.

A CHI E’ RIVOLTO

L’iniziativa coinvolgerà dieci persone con demenza, insieme ai rispettivi partner o coniugi, e prevede nell’arco di un anno 70 ore di incontri di gruppo in videoconferenza. In Cammino ha l’obiettivo di coltivare una consapevolezza positiva della nuova realtà dopo la diagnosi, potenziando le loro capacità di affrontare i cambiamenti di oggi e domani con più fiducia in se stessi e nella vita. L’intero percorso verrà offerto gratuitamente ai partecipanti.