Dimentichiamo il pregiudizio, non le persone

Oggi ho il piacere di condividere un video realizzato dall’Alzheimer Society of Ireland, l’associazione nazionale irlandese per l’Alzheimer, che lo scorso anno ha lanciato una bellissima campagna “Forget the Stigma”, dimentichiamo lo stigma.

E’ un video che a me piace molto perché va al cuore della questione: della demenza bisogna parlarne, ma con cuore e solidarietà. Nel video quattro persone con demenza, James, Kathy, Evelyn, Helen, di età dai 55 ai 75 anni, parlano della loro malattia, delle conseguenze del pregiudizio e di quello che chiedono per vivere meglio: non essere escluse.

Come associazione stiamo facendo partire un progetto mirato all’inclusione sociale delle persone con demenza in collaborazione con il Comune di Selvazzano Dentro, in provincia di Padova. Proprio sulla falsa riga della campagna irlandese, anche noi vogliamo iniziare dalla sensibilizzazione sulla malattia, sfatando alcuni pregiudizi che riguardano le persone con demenza. Il primo dei quali – e secondo me anche il più pericoloso – è quello di considerare una persona che ha ricevuto una diagnosi di demenza come spacciata, incapace di intendere e di volere una vita attiva e soddisfacente a tutti gli effetti.

Non c’è dubbio che la demenza comprometta progressivamente le funzioni cerebrali che permettono di svolgere le nostre attività quotidiane. Ciò non significa che la persona che ne è colpita scompaia dall’oggi al domani, e al suo posto rimanga una controfigura priva di coscienza. O addirittura un involucro o guscio vuoto, come purtroppo sento spesso dire, ignaro di quello che gli succede intorno. Anche se si manifesta in maniera diversa da come siamo abituati, la coscienza rimane con noi fino all’ultimo respiro. L’anima di ognuno di noi vive soprattutto lì…

Il messaggio che le persone nel video ci danno è fondamentalmente uno:

Nonostante la demenza, sono sempre la stessa persona. Non isolatemi,
ma aiutatemi a vivere insieme agli altri, nella mia comunità.

Chi ha voglia di darci una mano a combattere lo stigma e l’emarginazione alzi la mano!

… e inviateci un commento o una mail a info@novilunio.net.

Buona visione!

eloisa

Be First to Comment

Cosa ne pensi di questo articolo? Lasciaci un commento