Migliorare indipendenza e sicurezza adattando l’ambiente di vita

casa

Un declino cognitivo o una demenza può non solo cambiare radicalmente il modo cui si vive l’ambiente che ci circonda ma può anche compromettere la capacità di svolgere le azioni più semplici della nostra vita quotidiana:

  • facendoci perdere l’orientamento anche nei luoghi più familiari.
  • facendoci dimenticare la data corrente, la funzione di oggetti comuni, l’identità di persone conosciute o le azioni necessarie per prepararci un risotto, vestirci, lavarci o farci la barba.
  • rendendo alcuni oggetti invisibili alla nostra vista.
  • facendoci scambiare un’ombra per un intruso o un pavimento appena lavato per una superficie ghiacciata.
  • facendoci dimenticare di avere aperto il rubinetto o acceso il fornello per farci il caffè.

Quando si convive con questo tipo di problemi, adattare l’ambiente consente di rimanere più indipendenti senza mettere a repentaglio la propria sicurezza e quella dei familiari che vivono insieme a noi.

L’obiettivo è rendere gli ambienti domestici più intuitivi, accoglienti e illuminati, al fine di facilitare lo svolgimento delle attività quotidiane e aiutino a orientarsi nei vari luoghi dell’abitazione.

Nonostante non esista una regola universale valida per tutti (ogni persona ha esigenze diverse che richiedono interventi personalizzati), ecco alcuni consigli pratici per superare o compensare alcuni dei problemi più comuni (cliccare sul testo per visualizzare tutto il contenuto):

Adattare senza stravolgere ambienti e abitudini
Lasciare in vista solo gli oggetti di uso quotidiano
Applicare etichette e cartelli
Prevenire incidenti domestici e cadute
Migliorare il riconoscimento di oggetti e forme
Creare un ambiente il più possibile accogliente e familiare
Assicurarsi che ogni stanza sia ben illuminata
Installare luci notturne
Evitare la presenza di rumori di sottofondo

Nei prossimi mesi torneremo ancora su questi argomenti con indicazioni specifiche in base ai diversi deficit cognitivi (orientamento, memoria, percezione, mobilità, ecc.) o tipologie di demenza (Alzheimer, vascolare, Lewy Body, ecc.).

Be First to Comment

Cosa ne pensi di questo articolo? Lasciaci un commento